“So… ne ho scritto in “Giù al sud”, il mio ultimo libro, dedicando un capitolo al movimento dei Forconi che oggi viene, meglio tardi che mai, scoperto con …sorprendente sorpresa. E ho spiegato qualcuna delle ragioni della protesta a chi oggi mi intervistava per una radio che trasmette da Milano ed è sulla rete”.

Così Pino Aprile, giornalista storico e scrittore pugliese risponde su Facebook ad Antonio Firreri che gli chiede se è a conoscenza della protesta ‘Forza d’urto’ che dilaga in Sicilia.

Aprile è un profondo conoscitore del Meridione d’Italia è considerato da più parti una delle voci più autorevoli del Sud. La conferma arriva dai suoi best seller tradotti in più lingue, come ‘Terroni’, un saggio che descrive in tono di invettiva gli eventi che hanno penalizzato economicamente il meridione, dal Risorgimento ai giorni nostri.

E sempre il Mezzogiorno d’Italia è il paesaggio narrativo di “Giù al Sud. Perché i terroni salveranno l’Italia”, la sua ultima fatica letteraria da poco in libreria.

Vi proponiano un’interessante intervista radiofonica sulla protesta in atto in Sicilia rilasciata ieri dal giornalista pugliese.